Turchia: 35 civili morti al confine con l’Iraq ieri notte, per sbaglio, s’intenda!


35 civili che molto probabilmente stavano trasportando merce di contrabbando sul confine tra Iraq e Turchia ieri notte sono rimasti vittime del fuoco dell’esercito turco. L’incidente è avvenuto vicino alla cittadina di Uludere nella provincia turca di Şırnak. Un assalto aereo, assistito anche da velivoli auto-comandati, quelli che in inglese si definiscono “unmanned”, senza uomini a bordo.

Sarebbero stati i droidi senza uomini al comando a rilevare un sostanziale numero di uomini che camminavano in fila sul confine iracheno. E’ indubbio se poi sia stata la mente umana o meccanica a ritenere opportuno sganciare l’attacco.

Un errore di una macchina? Un errore di giudizio? Ciò che pare certo è che in Turchia attraversare il confine di notte in fila indiana sia punibile con la morte.

I corpi della maggior parte delle vittime sono stati ritrovati bruciati. La reazione, non inaspettata, si è sentita fino ad Istanbul, dove un corteo circondato da polizziotti ha marciato per la via principale, rivendicando i diritti di una minoranza che troppo spesso è vittima di questi errori.

Advertisements

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: